Proposte di ricerca

Riciclaggio intelligente dell'acqua con biossido di cloro

Nel caseificio di Crailsheim-Dinkelsbühl, l'acqua di condensazione viene disinfettata mediante impianto di biossido di cloro e poi riutilizzata nel processo produttivo. Risultato positivo: una notevole riduzione del consumo di acqua e dei costi d'esercizio.

Abbattimento dei costi

Il caseificio di Crailsheim-Dinkelsbühl eG, con i suoi 160 dipendenti, trasforma ogni anno circa 130.000 tonnellate di latte in buon formaggio. Ma l'elevato consumo di acqua dolce per vari impieghi, ad esempio per il lavaggio delle centrifughe, costituiva sempre uno spiacevole costo. Inoltre il consumo di acido peracetico come disinfettante si aggirava intorno agli 800 litri al mese. Riutilizzando l'acqua di condensazione generatasi nel processo produttivo, si desiderava abbassare i costi per le acque reflue e dolci nonché le spese per i disinfettanti.

Dati principali

  • Trasformazione di 130.000 litri di latte all'anno per la produzione di formaggio
  • Generazione di 200.000 litri al giorno di vapori di scarico caldi e freddi
  • Riutilizzo dell'acqua di condensazione mediante la disinfezione effettuata dall'impianto di biossido di cloro

Biossido di cloro puro

Per la disinfezione dell'acqua di condensazione viene impiegato un impianto di biossido di cloro BelloZon® CDLb

di ProMinent. Il biossido di cloro è un disinfettante estremamente efficace che contribuisce alla decomposizione dei biofilm nei sistemi di tubazioni. L'impianto di biossido di cloro produce da sostanze chimiche diluite, ovvero acido cloridrico e clorito di sodio, una soluzione base fino a 1.000 ppm che viene conservata temporaneamente nei serbatoi del modulo di stoccaggio.

La soluzione base preparata viene trasportata in modo costante mediante una pompa a membrana ad aria compressa ai singoli moduli di dosaggio.

Ogni giorno si genera nel caseificio una media di circa 200.000 litri di vapori di scarico caldi e freddi che dai loro serbatoi di stoccaggio vengono trasportati separatamente e mediante pompe di alimentazione al sistema di dosaggio BelloZon® CDLb dove vengono trattati con biossido di cloro. I vapori di scarico così trattati e microbiologicamente puri vengono stoccati temporaneamente in serbatoi e possono essere a questo punto riutilizzati ad esempio per gli impianti di lavaggio per stampi e per la fase intermedia di pulizia di serbatoio e tubi.

Ridotto consumo di acqua

Rispetto al consumo precedente di acido peracetico, il consumo di sostanze chimiche con BelloZon® CDLb è pari a circa 250 litri per sostanza. Con un calcolo ai prezzi di mercato dell'acido peracetico e dell'acido/liscivia, per l'impianto di biossido di cloro ne risulta una riduzione dei costi fino al 40%. Lo stesso avviene per il consumo di acqua fresca che scende anch'esso fino al 40% in meno con l'utilizzo di tutti i vapori di scarico. Per il caseificio Crailsheim-Dinkelsbühl è valsa la pena investire in un moderno impianto di disinfezione: vero risparmio economico, altro che scherzi!

  • Disinfezione affidabile di acqua di condensazione con impianto di biossido di cloro
  • Riciclo efficiente dei vapori di scarico per ulteriori operazioni in seguito al trattamento
  • Riduzione dei costi delle sostanze chimiche del 40%
  • Riduzione del consumo di acqua dolce del 40%

Prodotti utilizzati - Riciclaggio intelligente dell'acqua con biossido di cloro

Ci contatti

Ing. Massimo Calabrò

Amministratore delegato, ProMinent Italiana S.r.l.

»Io e il mio team siamo sempre a vostra disposizione. Inviateci la vostra richiesta.«

+39 0471 9200 00  Invia richiesta   

Altri esempi pratici in questo settore

1 2