Proposte di ricerca

Sensori DULCOTEST per cloro libero

Range di misura graduali 0,01 - 200 mg/l, range di misura speciale fino a 1.000 mg/l

I sensori DULCOTEST per cloro libero garantiscono, in ogni operazione di disinfezione, valori di misura esatti ed elevata sicurezza di monitoraggio e processo, orientandosi inoltre all’impiego specifico.

Descrizione del prodotto

Misurazione online affidabile del cloro libero (attivo), con i sensori DULCOTEST.

Il cloro libero è considerato in tutto il mondo il disinfettante più importante. Esso comprende i composti Cl2 (cloro elementare), HOCl (acido ipocloroso) e OCl- (ipoclorito).

Grazie alla nostra linea di sensori per cloro libero DULCOTEST avete a disposizione cinque serie ottimizzate per i diversi impieghi. Ogni serie consta di diversi modelli con range di misura Intervallo misurabile definito, utilizzato per verificare che i diversi valori della grandezza da misurare restino all'interno di limiti definiti. Maggiori informazioni nel glossario diversi.

Il sensore standard di grande successo per cloro libero CLE3, coperto da membrana, è disponibile per monitorare o regolare tutti i tipi di acque limpide, come ad es. per la disinfezione di acqua potabile. La variante CLE3.1 è particolarmente adatta in caso di eccesso di cloro combinato mono-, di-, tricloroammina. Il risultato della misurazione del tipo CLE (cloro libero) viene sottratto... Maggiori informazioni nel glossario e fornisce risultati altamente precisi nel calcolo del cloro combinato mono-, di-, tricloroammina. Il risultato della misurazione del tipo CLE (cloro libero) viene sottratto... Maggiori informazioni nel glossario dalla misurazione di cloro totale Somma di cloro libero e combinato. Sensore raccomandato: modello CTE, metodo di riferimento DPD4. Maggiori informazioni nel glossario e cloro libero.

I sensori CLB2 e CLB3 sono sensori senza membrana, economici e facili da gestire, per acqua limpida senza residui.

Il sensore CLO1 è pensato appositamente per i procedimenti inline di elettrolisi Mediante elettrolisi è possibile produrre cloro e... Maggiori informazioni nel glossario nei quali possono generarsi composti dannosi; il sensore CLO2 è inoltre progettato ad hoc per la disinfezione di acqua calda.

Il sensore CBR1 può essere impiegato in acqua sporca anche per valori elevati del pH fino a 9,5, ad es. nella disinfezione di acqua di raffreddamento.

Il sensore CLR1 è ottimizzato per la disinfezione/lavaggio di alimenti e tollera acqua sporca e concentrazioni di cloro fino a 1000 mg/l.

Dettagli

  • Cinque serie diverse di sensori in varie versioni permettono: l’impiego con qualità dell’acqua fortemente variabili (pH, salinità, temperatura, residui chimici e impurità); l’impiego in combinazione con molti procedimenti di disinfezione: cloro gassoso, ipoclorito di sodio, ipoclorito di calcio, elettrolisi, impiego in un ampio range di misura da 0,01 a 1000 mg/l.
  • Gestione efficiente del processo grazie alla precisa misurazione amperometrica in tempo reale (breve tempo di risposta)
  • Assenza di guasti causati da torbidità o colorazione, grazie al principio di misurazione amperometrica
  • Punto zero stabile
  • Assenza di guasti dovuti alla temperatura grazie alla compensazione termica integrata
  • In caso di sensori con elettrodi di misura coperti da membrana: dipendenza ridotta dalla portata, dalle sostanze disciolte in acqua e da liquidi che formano depositi. Elevata vita utile grazie a elettrodi coperti da membrana e al loro inserimento in un elettrolita. In tal modo, è possibile mantenere condizioni ottimali di misurazione indipendentemente dalle condizioni del processo. Manutenzione economica grazie alla semplice sostituzione della cappa a membrana.
  • L'uso dei cookie è necessario per riprodurre questo video. Qui puoi regolare la selezione dei cookie per guardare questo video.

    CGE - Calibrazione

  • L'uso dei cookie è necessario per riprodurre questo video. Qui puoi regolare la selezione dei cookie per guardare questo video.

    CGE - Installazione ed avviamento

  • L'uso dei cookie è necessario per riprodurre questo video. Qui puoi regolare la selezione dei cookie per guardare questo video.

    CGE - Manutenzione

Impiego

Misurazione del cloro in acqua potabile, di piscine, di raffreddamento, in acqua grezza, di processo, di lavaggio e in acque reflue, nonché in acqua marina/salata

    1 2 3 4

    Dettagli

    Cloro libero (acido ipocloroso HOCI)

    • CLE 3; pH: 5,5 - 8,0; Temp. 5 - 45 °C
    • CLE3.1; pH: 5,5 - 8,0; Temp. 5 - 45 °C
    • CLO 1; pH: 5,0 - 9,0; Temp. 5 - 45 °C
    • CLO 2; pH: 5,0 - 9,0; Temp. 5 - 70 °C
    • CLB1; pH: 5,0 - 9,0; Temp. 5 - 45 °C
    • CLB2; pH: 5,0 - 9,0; Temp. 5 - 45 °C
    • CBR 1; pH: 5,0 - 9,5; Temp. 5 - 45 °C
    • CLR 1; pH: 5,5 - 8,0; Temp. 5 - 45 °C

    Sensore per cloro libero CLE 3-mA

    Sensore standard per la misurazione di cloro libero in acqua limpida. Per il funzionamento su strumenti di misura con ingresso 4-20 mA

    Vantaggi

    • Grandezza misurata: cloro libero, nessuna sensibilità incrociata significativa al cloro combinato (clorammine)
    • Il sensore coperto da membrana (incapsulato) riduce i disturbi dovuti alla portata variabile e a sostanze presenti nell’acqua

    Unità di misura

    Cloro libero con valore pH < 8

    Metodo di riferimento

    DPD1

    Range pH

    5,5…8,0

    Temperatura

    5…45 °C

    Max. pressione

    1,0 bar

    Flusso in entrata

    DGMa, DLG III: 30 - 60 l/h
    BAMa: 5 - 100 l/h (a seconda della versione)

    Tensione di alimentazione

    16…24 V DC (tecnica a due conduttori)

    Segnale uscita

    4 - 20 mA ≈ range di misura, con compensazione della temperatura, non calibrato, non isolato galvanicamente

    Selettività

    Cloro libero rispetto a cloro combinato se non presente in eccesso

    Processo di disinfezione

    Cloro gassoso, ipoclorito, elettrolisi con membrana, non sono adatti i disinfettanti con cloro organico, ad es. a base di acido cianurico.

    Collegamento al processo

    Bypass: scarico aperto dell’acqua campione

    Supporto di montaggio del sensore

    BAMa, DGMa, DLG III

    Strumenti di misura e regolazione

    D1C, DAC, AEGIS II

    Impieghi tipici

    CLE 3-mA-0,5 ppm: acqua potabile; CLE 3-mA-2,0/10 ppm: Piscine (senza tensioattivi).

    Resistenza a

    Sali, acidi, liscivie. Non surfattanti

    Principio di misurazione, tecnologia

    amperometrico, 2 elettrodi, con copertura a membrana

    Campo di misura

    Cod. ordinazione

    CLE 3-mA-0,5 ppm

    0,01…0,5 mg/l

    792927

    CLE 3-mA-2 ppm

    0,02…2,0 mg/l

    792920

    CLE 3-mA-5 ppm

    0,05…5,0 mg/l

    1033392

    CLE 3-mA-10 ppm

    0,10…10,0 mg/l

    792919

    CLE 3-mA-20 ppm

    0,20…20,0 mg/l

    1002964

    CLE 3-mA-50 ppm

    0,50…50,0 mg/l

    1020531

    CLE 3-mA-100 ppm

    1,00…100,0 mg/l

    1022786

    Sensori di cloro comprensivi di 100 ml di elettrolita

    Per il primo montaggio dei sensori di cloro nel rilevatore continuo modulare DLG III è necessario un kit di montaggio (n. d'ordine 815079).

    Sensore per cloro libero CLE 3.1-mA

    Sensore per la misurazione di cloro libero in acqua limpida con elevata selettività rispetto al cloro combinato Per il funzionamento su strumenti di misura e regolazione con ingresso 4-20 mA

    Vantaggi

    • Grandezza misurata: cloro libero, nessuna sensibilità incrociata al cloro combinato (clorammine), anche se presente in eccesso
    • Il sensore coperto da membrana (incapsulato) riduce i disturbi dovuti alla portata variabile e a sostanze presenti nell’acqua

    Unità di misura

    Cloro libero (acido ipocloroso HOCl) in presenza di un’alta percentuale di cloro combinato; per rilevare il cloro combinato tramite regolatore DAC e sensore per cloro totale modello CTE 1-mA

    Metodo di riferimento

    DPD1

    Range pH

    5,5…8,0

    Temperatura

    5…45 °C

    Max. pressione

    1,0 bar

    Flusso in entrata

    DGMa, DLG III: 30 - 60 l/h
    BAMa: 5 - 100 l/h (a seconda della versione)

    Tensione di alimentazione

    16…24 V DC (tecnica a due conduttori)

    Segnale uscita

    4 - 20 mA ≈ range di misura, con compensazione della temperatura, non calibrato, non isolato galvanicamente

    Selettività

    Cloro libero rispetto a cloro combinato anche se presente in eccesso

    Processo di disinfezione

    Cloro gassoso, ipoclorito, elettrolisi con membrana, non sono adatti i disinfettanti con cloro organico, ad es. a base di acido cianurico.

    Collegamento al processo

    Bypass: scarico aperto dell’acqua campione

    Supporto di montaggio del sensore

    BAMa, DGMa, DLG III

    Strumenti di misura e regolazione

    D1C, DAC

    Impieghi tipici

    Acqua potabile con alto tenore di cloro combinato, piscina. Per rilevare il cloro combinato dalla differenza tra: cloro totale e cloro libero, nel regolatore DAC.

    Resistenza a

    Sali, acidi, liscivie. Non surfattanti

    Principio di misurazione, tecnologia

    amperometrico, 2 elettrodi, con copertura a membrana

    Campo di misura

    Cod. ordinazione

    CLE 3.1-mA-0,5 ppm

    0,01…0,5 mg/l

    1020530

    CLE 3.1-mA-2 ppm

    0,02…2,0 mg/l

    1018369

    CLE 3.1-mA-5 ppm

    0,05…5,0 mg/l

    1019398

    CLE 3.1-mA-10 ppm

    0,10…10,0 mg/l

    1018368

    Sensori di cloro comprensivi di 100 ml di elettrolita

    Per il primo montaggio dei sensori di cloro nel rilevatore continuo modulare DLG III è necessario un kit di montaggio (n. d'ordine 815079).

    Sensore per cloro libero CLE 3-DMT

    Sensore standard per la misurazione di cloro libero in acqua limpida. Per il funzionamento sul convertitore di misura ProMinent di tipo DMT

    Vantaggi

    • Grandezza misurata: cloro libero, nessuna sensibilità incrociata significativa al cloro combinato (clorammine)
    • Il sensore coperto da membrana (incapsulato) riduce i disturbi dovuti alla portata variabile e a sostanze presenti nell’acqua

    Unità di misura

    Cloro libero

    Metodo di riferimento

    DPD1

    Range pH

    5,5…8,0

    Temperatura

    5…45 °C

    Max. pressione

    1,0 bar

    Flusso in entrata

    DGMa, DLG III: 30 - 60 l/h
    BAMa: 5 - 100 l/h (a seconda della versione)

    Tensione di alimentazione

    3,3 V CC (5 poli)

    Segnale uscita

    0 - 1 V CC, non calibrato, senza compensazione della temperatura, non isolato galvanicamente

    Misurazione temperatura

    tramite Pt 1000 integrato. La compensazione della temperatura viene eseguita nel DMT.

    Selettività

    Cloro libero rispetto a cloro combinato se non presente in eccesso

    Processo di disinfezione

    Cloro gassoso, ipoclorito, elettrolisi con membrana, non sono adatti i disinfettanti con cloro organico, ad es. a base di acido cianurico.

    Collegamento al processo

    Bypass: scarico aperto dell’acqua campione

    Supporto di montaggio del sensore

    BAMa, DGMa, DLG III

    Strumenti di misura e regolazione

    DMT

    Impieghi tipici

    CLE 3-mA-0,5 ppm: acqua potabile; CLE 3-mA-2,0/10 ppm: Piscine (senza tensioattivi).

    Resistenza a

    Sali, acidi, liscivie. Non surfattanti

    Principio di misurazione, tecnologia

    amperometrico, 2 elettrodi, con copertura a membrana

    Campo di misura

    Cod. ordinazione

    CLE 3-DMT-5 ppm

    0,01…5,0 mg/l

    1005511

    CLE 3-DMT-50 ppm

    0,10…50,0 mg/l

    1005512

    Sensori di cloro comprensivi di 100 ml di elettrolita

    Per il primo montaggio dei sensori di cloro nel rilevatore continuo modulare DLG III è necessario un kit di montaggio (n. d'ordine 815079).

    Sensore per cloro libero CLE 3-CAN-P

    Sensore standard per la misurazione di cloro libero in acqua limpida. Per il funzionamento su strumenti di misura e regolazione con connessione bus CAN

    Vantaggi

    • Grandezza misurata: cloro libero, nessuna sensibilità incrociata significativa al cloro combinato (clorammine)
    • Il sensore coperto da membrana (incapsulato) riduce i disturbi dovuti alla portata variabile e a sostanze presenti nell’acqua
    • Funzionamento su bus CAN con tutti i benefici che ne derivano

    Unità di misura

    Cloro libero

    Metodo di riferimento

    DPD1

    Range pH

    5,5…8,0

    Temperatura

    5…45 °C

    Max. pressione

    1,0 bar

    Flusso in entrata

    DGMa, DLG III: 30 - 60 l/h
    BAMa: 5 - 100 l/h (a seconda della versione)

    Tensione di alimentazione

    mediante interfaccia CAN (11 – 30 V)

    Segnale uscita

    non calibrato, con compensazione della temperatura, galvanicamente separato

    Selettività

    Cloro libero rispetto a cloro combinato se non presente in eccesso

    Processo di disinfezione

    Cloro gassoso, ipoclorito, elettrolisi con membrana, non sono adatti i disinfettanti con cloro organico, ad es. a base di acido cianurico.

    Collegamento al processo

    Bypass: scarico aperto dell’acqua campione

    Supporto di montaggio del sensore

    BAMa, DGMa, DLG III

    Strumenti di misura e regolazione

    Unità centrale DULCOMARIN

    Impieghi tipici

    CLE 3-mA-0,5 ppm: acqua potabile; CLE 3-mA-2,0/10 ppm: Piscine (senza tensioattivi).

    Resistenza a

    Sali, acidi, liscivie. Non surfattanti

    Principio di misurazione, tecnologia

    amperometrico, 2 elettrodi, con copertura a membrana

    Campo di misura

    Cod. ordinazione

    CLE 3-CAN-P-10 ppm

    0,01…10,0 mg/l

    1083209

    Sensori di cloro comprensivi di 100 ml di elettrolita

    Per il primo montaggio dei sensori di cloro nel rilevatore continuo modulare DLG III è necessario un kit di montaggio (n. d'ordine 815079).

    Sensore per cloro libero CLE 3.1-CAN-P

    Sensore per la misurazione di cloro libero in acqua limpida con elevata selettività rispetto al cloro combinato Per il funzionamento su strumenti di misura e regolazione con connessione bus CAN

    Vantaggi

    • Grandezza misurata: cloro libero, nessuna sensibilità incrociata al cloro combinato (clorammine), anche se presente in eccesso
    • Il sensore coperto da membrana (incapsulato) riduce i disturbi dovuti alla portata variabile e a sostanze presenti nell’acqua
    • Funzionamento su bus CAN con tutti i benefici che ne derivano

    Unità di misura

    Cloro libero in presenza di un’alta percentuale di cloro combinato; per rilevare il cloro combinato tramite DULCOMARIN e il sensore per cloro totale, tipo CTE 1-CAN

    Metodo di riferimento

    DPD1

    Range pH

    5,5…8,0

    Temperatura

    5…45 °C

    Max. pressione

    1,0 bar

    Flusso in entrata

    DGMa, DLG III: 30 - 60 l/h
    BAMa: 5 - 100 l/h (a seconda della versione)

    Tensione di alimentazione

    mediante interfaccia CAN (11 – 30 V)

    Segnale uscita

    non calibrato, con compensazione della temperatura, galvanicamente separato

    Selettività

    Cloro libero

    Processo di disinfezione

    Cloro gassoso, ipoclorito, elettrolisi con membrana, non sono adatti i disinfettanti con cloro organico, ad es. a base di acido cianurico.

    Collegamento al processo

    Bypass: scarico aperto dell’acqua campione

    Supporto di montaggio del sensore

    BAMa, DGMa, DLG III

    Strumenti di misura e regolazione

    Unità centrale DULCOMARIN

    Impieghi tipici

    Acqua potabile con alto tenore di cloro combinato; piscina. Per rilevare il cloro combinato dalla differenza tra: cloro totale e cloro libero, nel regolatore DULCOMARIN.

    Resistenza a

    Sali, acidi, liscivie. Non surfattanti

    Principio di misurazione, tecnologia

    amperometrico, 2 elettrodi, con copertura a membrana

    Campo di misura

    Cod. ordinazione

    CLE 3.1-CAN-P-10 ppm

    0,01…10,0 mg/l

    1083584

    Sensori di cloro comprensivi di 100 ml di elettrolita

    Per il primo montaggio dei sensori di cloro nel rilevatore continuo modulare DLG III è necessario un kit di montaggio (n. d'ordine 815079).

    Sensore per cloro libero CLO 1-mA

    Sensore per la misurazione di cloro libero in acqua limpida anche con processi di elettrolisi per la disinfezione, fino a 45°C (1 bar) o 8 bar (25°C). Per il funzionamento con dispositivi di misura e regolazione con ingresso 4-20 mA. Impiegabile anche in acque che formano depositi in combinazione con la pulizia idrodinamica" optional.

    Vantaggi

    • Grandezza misurata: cloro libero, nessuna sensibilità incrociata significativa al cloro combinato (clorammine)
    • Impiego con ritorno dell’acqua campione nella linea di processo
    • Impiego con pressioni elevate
    • Riduzione di guasti tramite i sistemi di elettrolisi nei quali gli elettrodi sono immersi direttamente nell’acqua campione (senza membrana), grazie al sensore aperto (privo di membrana) e agli elettrodi in oro
    • Misurazione del cloro libero fino a pH 9
    • Impiegabile anche in acque che formano depositi in combinazione con la pulizia idrodinamica" optional.

    Unità di misura

    Cloro libero

    Metodo di riferimento

    DPD1

    Range pH

    5,0…9,0

    Temperatura

    5…45 °C

    Max. pressione

    8,0 bar (+ 25°C)

    Flusso in entrata

    DGMa, DLG III: 30 - 60 l/h
    BAMa: 5 - 100 l/h (a seconda della versione)

    Tensione di alimentazione

    16…24 V DC (tecnica a due conduttori)

    Segnale uscita

    4 - 20 mA ≈ range di misura, con compensazione della temperatura, non calibrato, non isolato galvanicamente

    Selettività

    Cloro libero rispetto a cloro combinato

    Processo di disinfezione

    Cloro gassoso, ipoclorito, elettrolisi con membrana, elettrolisi senza membrana con elettrodi nel processo

    Collegamento al processo

    Bypass: scarico aperto o ritorno dell’acqua campione nella linea di processo, inline: montaggio diretto nelle tubazioni con il supporto di montaggio INLI

    Supporto di montaggio del sensore

    BAMa: fino a 7 bar/20°C
    DGMa fino a 6 bar/30°C
    DLG III fino a 1 bar/55°C
    INLI fino a 7 bar/40°C

    Strumenti di misura e regolazione

    D1C, DAC, AEGIS II

    Impieghi tipici

    Acqua di piscina, acqua potabile e industriale priva di residui, utilizzabile anche con elettrolisi senza membrana. Impiegabile in combinazione con pulizia idrodinamica, anche in acque contenenti calcare, ferro e manganese, tendenti alla formazione di biofilm.

    Resistenza a

    Surfattanti, depositi in caso di utilizzo della pulizia idrodinamica

    Principio di misurazione, tecnologia

    amperometrico, 3 elettrodi, senza membrana

    Campo di misura

    Cod. ordinazione

    CLO 1-mA-2 ppm

    0,02…2,0 mg/l

    1033871

    CLO 1-mA-10 ppm

    0,10…10,0 mg/l

    1033870

    Sensore per cloro libero CLO 1-CAN-P

    Sensore per la misurazione di cloro libero in acqua limpida anche con processi di elettrolisi per la disinfezione, fino a 45 °C (1 bar) o 8 bar (25 °C). Per il funzionamento su strumenti di misura e regolazione con connessione bus CAN. Impiegabile anche in acque che formano depositi in combinazione con la pulizia idrodinamica" optional.

    Vantaggi

    • Grandezza misurata: cloro libero, nessuna sensibilità incrociata significativa al cloro combinato (clorammine)
    • Impiego con ritorno dell'acqua campione nella linea di processo
    • Impiego con pressioni elevate
    • Riduzione di guasti tramite i sistemi di elettrolisi nei quali gli elettrodi sono immersi direttamente nell'acqua campione (senza membrana), grazie al sensore aperto (privo di membrana) e agli elettrodi in oro
    • Misurazione del cloro libero fino a pH 9
    • Impiegabile anche in acque che formano depositi in combinazione con la pulizia idrodinamica" optional.

    Unità di misura

    Cloro libero

    Metodo di riferimento

    DPD1

    Range pH

    5,0…9,0

    Temperatura

    5…45 °C

    Max. pressione

    8,0 bar (+ 25°C)

    Flusso in entrata

    DGMa, DLG III: 30 - 60 l/h
    BAMa: 5 - 100 l/h (a seconda della versione)

    Tensione di alimentazione

    11-30 V, (mediante interfaccia CAN)

    Segnale uscita

    digitale (CANopen), non calibrato, con compensazione della temperatura, isolato galvanicamente

    Selettività

    Cloro libero rispetto a cloro combinato

    Processo di disinfezione

    Cloro gassoso, ipoclorito, elettrolisi con membrana, elettrolisi senza membrana con elettrodi nel processo

    Collegamento al processo

    Bypass: scarico aperto o ritorno dell’acqua campione nella linea di processo, inline: montaggio diretto nelle tubazioni con il supporto di montaggio INLI

    Supporto di montaggio del sensore

    BAMa: fino a 7 bar/20°C
    DGMa fino a 6 bar/30°C
    DLG III fino a 1 bar/55°C
    INLI fino a 7 bar/40°C

    Strumenti di misura e regolazione

    DULCOMARIN 3, DULCOMARIN II solo con hardware successivo al 06.02.2014 a partire dalla versione software 3035

    Impieghi tipici

    Acqua di piscina, acqua potabile e industriale priva di residui, utilizzabile anche con elettrolisi senza membrana. Impiegabile in combinazione con pulizia idrodinamica, anche in acque contenenti calcare, ferro e manganese, tendenti alla formazione di biofilm.

    Resistenza a

    Sali, acidi, liscivie, surfattanti, depositi di sporco, depositi in caso di utilizzo della pulizia idrodinamica

    Principio di misurazione, tecnologia

    amperometrico, 3 elettrodi, senza membrana

    Campo di misura

    Cod. ordinazione

    CLO 1-CAN-P-10 ppm

    0,10…10,0 mg/l

    1083134

    Sensore per cloro libero CLO 2-mA

    Sensore per la misurazione di cloro libero in acqua limpida anche con processi di elettrolisi per la disinfezione, fino a 70 °C o 8 bar (25 °C). Per il funzionamento con dispositivi di misura e regolazione con ingresso 4-20 mA. Impiegabile anche in acque che formano depositi in combinazione con la pulizia idrodinamica" optional.

    Vantaggi

    • Grandezza misurata: cloro libero, nessuna sensibilità incrociata significativa al cloro combinato (clorammine)
    • Impiego con ritorno dell’acqua campione nella linea di processo
    • Impiego con pressioni/temperature maggiori
    • Riduzione di guasti tramite i sistemi di elettrolisi nei quali gli elettrodi sono immersi direttamente nell’acqua campione (senza membrana), grazie al sensore aperto (privo di membrana) e agli elettrodi in oro
    • Misurazione del cloro libero fino a pH 9
    • Impiegabile anche in acque che formano depositi in combinazione con la "pulizia idrodinamica" opzionale

    Unità di misura

    Cloro libero

    Metodo di riferimento

    DPD1

    Range pH

    5,0…9,0

    Temperatura

    5…70 °C

    Max. pressione

    8,0 bar (+ 25°C)

    Flusso in entrata

    DGMa, DLG III: 30 - 60 l/h
    BAMa: 5 - 100 l/h (a seconda della versione)

    Tensione di alimentazione

    16…24 V DC (tecnica a due conduttori)

    Segnale uscita

    4 - 20 mA ≈ range di misura, con compensazione della temperatura, non calibrato, non isolato galvanicamente

    Selettività

    Cloro libero rispetto a cloro combinato

    Processo di disinfezione

    Cloro gassoso, ipoclorito, elettrolisi con membrana, elettrolisi senza membrana con elettrodi nel processo

    Collegamento al processo

    Bypass: scarico aperto dell’acqua campione, Inline: montaggio diretto nelle tubazioni con il supporto di montaggio INLI

    Supporto di montaggio del sensore

    BAMa: fino a 3 bar/70°C
    DGMa fino a 1 bar/60°C
    DLG III fino a 1 bar/55°C
    INLI fino a 2 bar/70°C

    Strumenti di misura e regolazione

    D1C, DAC, AEGIS II

    Impieghi tipici

    acqua calda fino a 70º C, trattamento contro la legionella, acqua potabile ed industriale esente da residui, utilizzabile anche insieme ad elettrolisi senza membrana.

    Resistenza a

    Surfattanti, depositi in caso di utilizzo della pulizia idrodinamica

    Principio di misurazione, tecnologia

    amperometrico, 3 elettrodi, senza membrana

    Campo di misura

    Cod. ordinazione

    CLO 2-mA-2 ppm

    0,02…2,0 mg/l

    1033878

    Sensore per cloro libero CLB 2-µA

    Sensore semplice e conveniente per la misurazione di cloro libero in acqua limpida, anche con temperatura variabile del liquido. Impiego anche con processi di elettrolisi per la disinfezione fino a 45 °C/3 bar. Per il funzionamento con il regolatore Compact DCCa

    Vantaggi

    • Grandezza misurata: cloro libero, nessuna sensibilità incrociata significativa al cloro combinato (clorammine)
    • Conveniente grazie alla struttura semplice senza componenti soggetti a usura separati
    • Manutenzione semplice e conveniente senza la necessità di gestire i tappi a membrana
    • Protezione dai guasti tramite i sistemi di elettrolisi senza membrana nei quali gli elettrodi sono immersi direttamente nell'acqua campione, grazie al sensore aperto (privo di membrana)
    • Misurazione di cloro libero fino a pH 9 ed impiego con pressione elevata fino a 8 bar grazie all'assenza di membrana

    Unità di misura

    Cloro libero

    Campo di misura

    0,05 - 5,0 mg/l, utilizzabile per breve clorazione shock fino 10 mg/l

    Metodo di riferimento

    DPD1

    Range pH

    5,0…9,0

    Temperatura

    5…45 °C

    Max. pressione

    3,0 bar

    Flusso in entrata

    DGMa, DLG III: 60 - 80 l/h
    BAMa: 5 - 100 l/h (a seconda della versione)

    Tensione di alimentazione

    solo tramite regolatore Compact

    Segnale uscita

    Segnale non amplificato di corrente primaria, senza compensazione della temperatura, non calibrato, non isolato galvanicamente

    Selettività

    Cloro libero rispetto a cloro combinato

    Processo di disinfezione

    Cloro gassoso, ipoclorito, elettrolisi con membrana, elettrolisi senza membrana con elettrodi nel processo

    Collegamento al processo

    Bypass: scarico aperto dell’acqua campione, inline: montaggio diretto nella tubazione

    Supporto di montaggio del sensore

    BAMa, DGMa, DLG III

    Strumenti di misura e regolazione

    Regolatore Compact

    Impieghi tipici

    Piscina, acqua potabile, utilizzabile anche insieme ad elettrolisi senza membrana per la produzione di cloro, anche con temperatura variabile del liquido.

    Resistenza a

    Surfattanti

    Principio di misurazione, tecnologia

    amperometrico, 3 elettrodi, senza membrana

    Campo di misura

    Cod. ordinazione

    CLB 2-µA-5 ppm

    0,05…5,0 mg/l

    1038902

    Sensore per cloro libero CLB 3-µA

    Sensore semplice e conveniente per la misurazione di cloro libero in acqua limpida, con temperatura costante del liquido. Impiego anche con processi di elettrolisi per la disinfezione fino a 45 °C/3 bar. Per il funzionamento con il regolatore Compact DCCa

    Vantaggi

    • Grandezza misurata: cloro libero, nessuna sensibilità incrociata significativa al cloro combinato (clorammine)
    • Conveniente grazie alla struttura semplice senza componenti soggetti a usura separati
    • Manutenzione semplice e conveniente senza la necessità di gestire le cappe a membrana
    • Protezione dai guasti tramite i sistemi di elettrolisi senza membrana nei quali gli elettrodi sono immersi direttamente nell’acqua campione, grazie al sensore aperto (privo di membrana)
    • Misurazione di cloro libero fino a pH 9 ed impiego con pressione elevata fino a 8 bar grazie all’assenza di membrana
    • Idoneo per acqua marina

    Unità di misura

    Cloro libero

    Campo di misura

    0,05 - 5,0 mg/l: lineare, utilizzabile per clorazione shock fino 10,0 mg/l

    Metodo di riferimento

    DPD1

    Range pH

    5,0…9,0

    Conducibilità elettrolitica

    0,05 - 50 mS/cm

    Temperatura

    5…45 °C

    Max. pressione

    3,0 bar

    Flusso in entrata

    DGMa, DLG III: 60 - 80 l/h
    BAMa: 5 - 100 l/h (a seconda della versione)

    Tensione di alimentazione

    solo tramite regolatore Compact

    Segnale uscita

    Segnale non amplificato di corrente primaria, senza compensazione della temperatura, non calibrato, non isolato galvanicamente

    Misurazione temperatura

    senza

    Selettività

    Cloro libero rispetto a cloro combinato

    Processo di disinfezione

    Cloro gassoso, ipoclorito, elettrolisi con membrana, elettrolisi senza membrana con elettrodi nel processo

    Collegamento al processo

    Bypass: scarico aperto dell’acqua campione, inline: montaggio diretto nella tubazione; fisso o sostituibile (supporto mobile)

    Supporto di montaggio del sensore

    BAMa, DGMa, DLG III

    Dati elettrici

    Cavo fisso, 1 m, 4 conduttori con capicorda

    Strumenti di misura e regolazione

    Regolatore Compact

    Impieghi tipici

    Acqua di piscina, acqua potabile, acqua di mare, utilizzabile anche con elettrolisi senza membrana per la produzione di cloro.

    Resistenza a

    Surfattanti

    Principio di misurazione, tecnologia

    amperometrico, 3 elettrodi, senza membrana

    Campo di misura

    Cod. ordinazione

    CLB 3-µA-5 ppm

    0,05…5,0 mg/l

    1104626

    Sensore per cloro libero CBR 1-mA

    Sensore per cloro libero e bromo in acque sporche anche con valori del pH elevati fino a 9,5. Per il funzionamento con strumenti di misura e regolazione con ingresso 4-20 mA

    Vantaggi

    • Grandezza misurata: cloro libero, bromo libero e combinato (bromoammine)
    • Il sensore coperto da membrana riduce i disturbi dovuti a portata variabile o a sostanze contenute nell'acqua
    • Resistenza ai depositi di sporco e biofilm grazie all'elettrolita con effetto antimicrobico e alla membrana macroporosa
    • Utilizzabile con un elevato valore del pH fino a 9,5 grazie all'ottimizzazione del sistema elettrolita membrana

    Unità di misura

    Cloro libero, bromo libero, bromo combinato, DBDMH (1,3-dibromo-5,5-dimetilidantoina)

    Metodo di riferimento

    DPD1

    Range pH

    5…9,5

    Temperatura

    1…40 °C

    Max. pressione

    1,0 bar

    Flusso in entrata

    DGMa: 20 - 80 l/h
    DLG III: 40 - 100 l/h
    BAMa: 5 - 100 l/h (a seconda della versione)

    Tensione di alimentazione

    16…24 V DC (tecnica a due conduttori)

    Segnale uscita

    4 - 20 mA ≈ range di misura, con compensazione della temperatura, non calibrato, non isolato galvanicamente

    Selettività

    Cloro libero rispetto a cloro combinato

    Processo di disinfezione

    Cloro gassoso, ipoclorito, elettrolisi con membrana, bromuro + ipoclorito, DBDMH

    Collegamento al processo

    Bypass: scarico aperto dell’acqua campione

    Supporto di montaggio del sensore

    BAMa, DGMa, DLG III

    Strumenti di misura e regolazione

    D1C, DAC, AEGIS II

    Impieghi tipici

    Acqua di raffreddamento, acqua industriale, acque reflue, acqua con valori pH elevati (pH stabile), acqua di piscina contaminata. In piscina per rilevare il cloro combinato dalla differenza tra: cloro totale e cloro libero. Acqua grezza per trattamento acqua potabile.

    Resistenza a

    Sali, acidi, liscivie, surfattanti, depositi di sporco

    Principio di misurazione, tecnologia

    amperometrico, 2 elettrodi, con copertura a membrana

    Campo di misura

    Cod. ordinazione

    * Range di misura relativo al cloro. I limiti max. e min. del range di misura per la misurazione del bromo vengono aumentati del fattore 2,25, quindi ad es. CBR 1-mA-0,5ppm: 0,02 - 1,1 ppm.

    CBR 1-mA-0,5 ppm

    0,01…0,5 mg/l *

    1038016

    CBR 1-mA-2 ppm

    0,02…2,0 mg/l *

    1038015

    CBR 1-mA-5 ppm

    0,05…5,0 mg/l *

    1052138

    CBR 1-mA-10 ppm

    0,10…10,0 mg/l *

    1038014

    Sensore per bromo libero e combinato CBR 1-CAN-P

    Sensore per cloro libero e bromo in acque sporche anche con valori del pH elevati fino a 9,5. Per il funzionamento su strumenti di misura e regolazione con connessione bus CAN.

    Vantaggi

    • Grandezza misurata: cloro libero, bromo libero e combinato (bromoammine)
    • Il sensore coperto da membrana riduce i disturbi dovuti a portata variabile o a sostanze contenute nell'acqua
    • Resistenza ai depositi di sporco e biofilm grazie all'elettrolita con effetto antimicrobico e alla membrana macroporosa
    • Utilizzabile con un elevato valore del pH fino a 9,5 grazie all'ottimizzazione del sistema elettrolita membrana

    Unità di misura

    Cloro libero, bromo libero, bromo combinato, DBDMH (1,3-dibromo-5,5-dimetilidantoina)

    Metodo di riferimento

    DPD1

    Range pH

    5…9,5

    Temperatura

    1…40 °C

    Max. pressione

    1,0 bar

    Flusso in entrata

    DGMa: 20 - 80 l/h
    DLG III: 40 - 100 l/h
    BAMa: 5 - 100 l/h (a seconda della versione)

    Tensione di alimentazione

    11-30 V CC, (mediante interfaccia CAN)

    Segnale uscita

    digitale (CANopen), non calibrato, con compensazione della temperatura, isolato galvanicamente

    Selettività

    Cloro libero rispetto a cloro combinato

    Processo di disinfezione

    Cloro gassoso, ipoclorito, elettrolisi con membrana, bromuro + ipoclorito, DBDMH

    Collegamento al processo

    Bypass: scarico aperto dell’acqua campione

    Supporto di montaggio del sensore

    BAMa, DGMa, DLG III

    Strumenti di misura e regolazione

    DULCOMARIN 3, DULCOMARIN II solo con hardware successivo al 06.02.2014 a partire dalla versione software 3035

    Impieghi tipici

    Acqua di raffreddamento, acqua industriale, acque reflue, acqua con valori pH elevati (pH stabile), acqua di piscina contaminata. In piscina per rilevare il cloro combinato dalla differenza tra: cloro totale e cloro libero. Acqua grezza per trattamento acqua potabile.

    Resistenza a

    Depositi di sporco, biofilm, surfattanti

    Principio di misurazione, tecnologia

    amperometrico, 2 elettrodi, con copertura a membrana

    Campo di misura

    Cod. ordinazione

    CBR 1-CAN-P-10ppm

    0,01…10,0 mg/l

    1083135

    Sensore per cloro libero CLR 1-mA

    Sensore per cloro libero a partire da 10 ppm, in acque di lavaggio sporche per il funzionamento con strumenti di misura e regolazione con ingresso 4-20 mA

    Vantaggi

    • Grandezza misurata cloro libero per alte concentrazioni fino a 1.000 ppm
    • Il sensore coperto da membrana evita i disturbi dovuti a portata variabile o a sostanze contenute nell'acqua
    • Resistenza ai depositi di sporco grazie a membrane dense

    Unità di misura

    Cloro libero

    Metodo di riferimento

    DPD1

    Range pH

    5,5…8,0

    Temperatura

    5…45 °C

    Max. pressione

    1,0 bar

    Flusso in entrata

    DGMa, DLG III: 40 - 60 l/h
    BAMa: 5 - 100 l/h (a seconda della versione)

    Tensione di alimentazione

    16…24 V DC (tecnica a due conduttori)

    Segnale uscita

    4 - 20 mA ≈ range di misura, con compensazione della temperatura, non calibrato, non isolato galvanicamente

    Selettività

    Cloro libero rispetto a cloro combinato

    Processo di disinfezione

    Cloro gassoso, ipoclorito, elettrolisi con membrana

    Collegamento al processo

    Bypass: scarico aperto dell’acqua campione

    Supporto di montaggio del sensore

    BAMa, DGMa, DLG III

    Strumenti di misura e regolazione

    D1C, DAC

    Impieghi tipici

    Lavaggio di insalata, verdura e pollame, acqua di processo sporca e acque reflue.

    Resistenza a

    Sali, acidi, liscivie, surfattanti, depositi di sporco

    Principio di misurazione, tecnologia

    amperometrico, 2 elettrodi, con copertura a membrana

    Campo di misura

    Cod. ordinazione

    CLR 1-mA-200 ppm

    10,0…200 mg/l

    1047978

    Nota: range di misura da 10,0 a 1.000 mg/l su richiesta

    Per il primo montaggio dei sensori di cloro nel rilevatore continuo modulare DLG III è necessario un kit di montaggio (n. d'ordine 815079).

    Download per Sensori DULCOTEST per cloro libero

    Maggiori informazioni nel Centro download

    0 Risultati
    filtrare per tipologia documento
    Altro (0)
    Articolo settoriale (0)
    Brochure / volantino (0)
    Catalogo (0)
    Certificato / dichiarazione (0)
    Comunicato stampa (0)
    Disegno / disegno quotato / 3D (0)
    Disegno esploso / ricambi (0)
    Esempio di applicazione / referenze (0)
    Manuale di istruzioni (0)
    Scheda dati (0)
    Scheda tecnica di sicurezza (0)
    Schema elettrico (0)
    Software (0)

    Filtri selezionati:

    Download adatti

    Ordinare per Da A a Z
    caricare altri risultati ...
    Nessun ulteriore risultato presente!

    Non abbiamo trovato alcun risultato compatibile con la Sua ricerca.

    Tutte le parole sono scritte correttamente?
    Eseguire una nuova ricerca riducendo o cambiando i termini di ricerca?

    La preghiamo di provare più tardi

    Service Unavailable

    The server is temporarily unable to service your request due to maintenance downtime or capacity problems. Please try again later.

    Panoramica

    Misurazione online affidabile del cloro libero (attivo), con i sensori DULCOTEST.

    Il cloro libero è considerato in tutto il mondo il disinfettante più importante. Esso comprende i composti Cl2 (cloro elementare), HOCl (acido ipocloroso) e OCl- (ipoclorito).

    Grazie alla nostra linea di sensori per cloro libero DULCOTEST avete a disposizione cinque serie ottimizzate per i diversi impieghi. Ogni serie consta di diversi modelli con range di misura Intervallo misurabile definito, utilizzato per verificare che i diversi valori della grandezza da misurare restino all'interno di limiti definiti. Maggiori informazioni nel glossario diversi.

    Il sensore standard di grande successo per cloro libero CLE3, coperto da membrana, è disponibile per monitorare o regolare tutti i tipi di acque limpide, come ad es. per la disinfezione di acqua potabile. La variante CLE3.1 è particolarmente adatta in caso di eccesso di cloro combinato mono-, di-, tricloroammina. Il risultato della misurazione del tipo CLE (cloro libero) viene sottratto... Maggiori informazioni nel glossario e fornisce risultati altamente precisi nel calcolo del cloro combinato mono-, di-, tricloroammina. Il risultato della misurazione del tipo CLE (cloro libero) viene sottratto... Maggiori informazioni nel glossario dalla misurazione di cloro totale Somma di cloro libero e combinato. Sensore raccomandato: modello CTE, metodo di riferimento DPD4. Maggiori informazioni nel glossario e cloro libero.

    I sensori CLB2 e CLB3 sono sensori senza membrana, economici e facili da gestire, per acqua limpida senza residui.

    Il sensore CLO1 è pensato appositamente per i procedimenti inline di elettrolisi Mediante elettrolisi è possibile produrre cloro e... Maggiori informazioni nel glossario nei quali possono generarsi composti dannosi; il sensore CLO2 è inoltre progettato ad hoc per la disinfezione di acqua calda.

    Il sensore CBR1 può essere impiegato in acqua sporca anche per valori elevati del pH fino a 9,5, ad es. nella disinfezione di acqua di raffreddamento.

    Il sensore CLR1 è ottimizzato per la disinfezione/lavaggio di alimenti e tollera acqua sporca e concentrazioni di cloro fino a 1000 mg/l.

    Dettagli

    • Cinque serie diverse di sensori in varie versioni permettono: l’impiego con qualità dell’acqua fortemente variabili (pH, salinità, temperatura, residui chimici e impurità); l’impiego in combinazione con molti procedimenti di disinfezione: cloro gassoso, ipoclorito di sodio, ipoclorito di calcio, elettrolisi, impiego in un ampio range di misura da 0,01 a 1000 mg/l.
    • Gestione efficiente del processo grazie alla precisa misurazione amperometrica in tempo reale (breve tempo di risposta)
    • Assenza di guasti causati da torbidità o colorazione, grazie al principio di misurazione amperometrica
    • Punto zero stabile
    • Assenza di guasti dovuti alla temperatura grazie alla compensazione termica integrata
    • In caso di sensori con elettrodi di misura coperti da membrana: dipendenza ridotta dalla portata, dalle sostanze disciolte in acqua e da liquidi che formano depositi. Elevata vita utile grazie a elettrodi coperti da membrana e al loro inserimento in un elettrolita. In tal modo, è possibile mantenere condizioni ottimali di misurazione indipendentemente dalle condizioni del processo. Manutenzione economica grazie alla semplice sostituzione della cappa a membrana.

    Video

    Impiego

    Dati tecnici

    Download

    Ci contatti

    Ing. Massimo Calabrò

    Amministratore delegato, ProMinent Italiana S.r.l.

    »Il mio team ed io siamo sempre a vostra disposizione. Inviateci la vostra richiesta.«

    +39 0471 9200 00  Invia richiesta   

    Ricambi e accessori

    Prodotti indicati

    1 2 3

    Newsletter ProMinent - le ultime notizie, su misura per te! Iscriviti ora